E’ uno del più attenti e attivi blogger del momento, uno dei primissimi ad utilizzare le infinite risorse del web per condividere la sua grande passione per il vino, passione che oggi occupa la maggior parte delle sue giornate e che lo guida nel suo continuo enovagare per il mondo…
Sono orgogliosi di essere liberi ma anche estremamente uniti quando si tratta di raggiungere un obiettivo comune. Sono gli unici e fieri attori del proprio vino, ma soltanto per assicurare al consumatore un prodotto che sia espressione autentica del territorio d’origine. Si sono costituiti da pochi anni, ma oggi già contano oltre 1000 iscritti, dal nord al sud dello stivale. Sono i Produttori della Federazionen Italiana Vignaioli Indipendenti, come ce li raccontano Matilde Poggi e Walter Massa in questa nostra intervista in esclusiva.
La formula del suo successo è fatta da passione, umiltà e senso di appartenenza al suo territorio. Eppure, il vignaiolo che più ha saputo rilanciare l’immagine del vino, pugliese, e del Primitivo,  nel mondo, ha recentemente deciso di rinunciare alla DOC Primitivo di Manduria. Ma forse questo è soltanto un arrivederci… Gianfranco Fino (produttore del famoso ES), un curriculum di tutto rispetto. Inizia la sua carriera di Vignaiolo nel 2004 acquistando poco più di un ettaro coltivato a primitivo con la tecnica ad alberello. Si applica con passione e con una fortissima denotazione territoriale. Nel 2010 ottiene il premio “viticoltore dell’anno” del Gambero Rosso, assegnato per la prima volta ad una azienda del centro sud. Il suo Primitivo ES macina premi su premi da anni ed è conosciuto il tutto il mondo.
Passione, professionalità e continua ricerca sono gli ingredienti di una lavorazione fatta ad arte. Vi presentiamo Andrea Cervone, professionista dell’arte del taglio.            
“Con quasi quarant’anni di carriera, Daniele Cernilli, alias DoctorWine è oggi uno dei più importanti ed influenti comunicatori italiani del vino…ma non chiamatelo wine star” “Classe 54, laureato in Filosofia Teoretica, è stato tra i fondatori del Gambero Rosso e il curatore della Guida “Vini d’Italia” per quasi 25 anni. E’ stato anche Direttore del canale “Gambero Rosso Channel” su RaiSat. Nel 2011 ha fondato il sito internet “doctorwine.it”, per poi pubblicare nel 2014 la prima “Guida essenziale ai vini d’Italia”, giunta nel 2016 alla terza edizione in lingua italiana e alla seconda in lingua inglese. Ha anche scritto il libro “Memorie di un assaggiatore di vini” edito da Einaudi, ha collaborato con riviste come “Sette” del Corriere della Sera e, come se non bastasse, è stato anche candidato alla Camera dei Deputati nel 2013…” E’ il direttore responsabile di www.doctorwine.it nonché il direttore-curatore della Guida Essenziale ai Vini d’Italia by DoctorWine. Laureato in Filosofia ha insegnato storia e letteratura per poi trasformare il suo amore per cibo e vino nella sua professione. Giornalista professionista, collabora regolarmente con diverse testate giornalistiche oltre ad aver pubblicato libri tecnici di divulgazione, di degustazione e analisi dei vini. Attualmente cura la rubrica dedicata al vino sul Sette, il settimanale del Corriere della Sera, ed è il managing editor della rivista Spirito di Vino. E’ autore, tra gli altri, del libro Memorie di un degustatore di vino (Einaudi 2006), cronistoria dei suoi primi 25 anni di degustazioni con giudizi sui vini italiani e stranieri, e più recentemente di Vitigni del mondo (La Conchiglia 2012) in collaborazione con Dario Cappelloni, il catalogo di uve da vino più ampio mai realizzato finora in Italia. Nel 2014 hanno visto la luce due ulteriori pubblicazioni: il libro, uscito in libreria ad Aprile 2014,  I racconti (e i consigli) di Doctor Wine, edito da Einaudi, e la Guida essenziale ai vini d’Italia, edita da Mondadori, realizzata con la collaborazione dei degustatori di Doctor Wine. Nel suo passato, è stato cofondatore del Gambero Rosso nel 1986, curatore della Guida dei Vini d’Italia per 24 edizioni, direttore del magazine Gambero Rosso, personaggio televisivo alla guida del Gambero Rosso Channel, docente ai corsi professionali alla Città del Gusto di Roma nonché ai corsi di degustazione e analisi sensoriale dell’Associazione Italiana Sommelier. Ha vinto diversi premi per il suo contributo alla diffusione della cultura enogastronomica tra cui la targa d’Oro dell’Associazione Enotecnici nel 1999 ed è stato incluso nella classifica di Decanter tra le 50 persone più influenti nel mondo del vino (2007-2008-2009).
vespa vignaioliVespa Vignaioli per passione è il nome con cui l’azienda Futura 14 si è presentata al mercato italiano e internazionale dal 2014 . Bruno Vespa è un giornalista televisivo appassionato del mondo del vino da quando fin dagli anni 70 il grande Luigi Veronelli gli insegnò ad amare gli uomini e le donne che ne fanno parte. Da decenni Vespa ne racconta la storia nei suoi articoli e un giorno ha deciso di farsi egli stesso viticultore associando all’impresa i figli Alessandro e Federico. La famiglia Vespa è proprietaria della splendida Masseria Li Reni sita in Manduria, in Puglia, e possiede terreni per oltre 25 ettari di cui una larga parte già vitati e di una parte in fase di primo impianto. Produce attualmente sei vini. Lo spumante rosato “Noitre” da uve Negramaro, il Primitivo di Manduria riserva “Raccontami”, che ha già avuto importanti riconoscimenti, il Primitivo Salento “il Rosso dei Vespa”, il Rosso Puglia “il Bruno di Vespa”, interprete della visione più fresca e dalla mggior bevibilità, il Fiano Salento “Il Bianco dei Vespa”, un bianco dai profumi intensi e dalla grande freschezza e mineralità di palato e l’ultimo nato, un Rosato da Negramaro ed Aleatico di grande caratteristica organolettica, “Flarò, Il Rosato dei Vespa”, il cui nome rende omaggio all’impresa delle due grandi atlete pugliesi, Flavia Pennetta e Roberta Vinci, che hanno centrato la storica finale degli UP OPEN nel 2015. Al centro della filosofia di Vespa Vignaioli per Passione vi è la produzione di vini di grandi qualità, vini che si fanno interpreti di un territorio e della grande potenza che la Puglia rappresenta nei suoi vini, portando una ventata di freschezza e di novità, offrendo sempre vini di grande equilibrio e gradevolezza nel calice degli appassionati di tutto il mondo.